BACK HOMEPAGE ARCHITETTURA PITTURA FONDAZIONE

B.1.4.13

FLORENTIA

LA CITTÀ NASCENTE
di
VITTORIO MAZZUCCONI
I nuovi Inferi
 
Firenze 1970 - 85
 
Progetto per il nuovo Centro di Firenze



Indice LA CITTÀ NASCENTE

English






 

 
 
A sinistra     in alto: spaccato assonometrico
  in basso: il tunnel sotto l'Arno
a destra: lo snodo sotterraneo del Centro Turistico

Per quanto la Città Nascente sia un'idea talmente orientata verso una verità interiore e una realizzazione di bellezza, da farla ritenere del tutto utopistica, il suo progetto ha invece guardato ai problemi della città con un approccio del tutto realistico,che ha portato a delle soluzioni molto complesse sotto il profilo tecnologico.
Fra questi problemi, il traffico è determinante. Per escluderlo del tutto dal centro, il progetto propone non solo delle strutture di viabilità esterne ad esso , ma una soluzione per il centro che comprende:
  • Un tunnel nel letto dell'Arno, diviso in quattro sezioni: due autostrade nelle due direzioni, Metropolitana, imimpianti, con uno svincolo molto importante in corrispondenza al Ponte Vecchio. Il tunnel può funzionare anche come scolmatore in caso di piene.
  • Una stazione di interscambio sotto la Spianata, comprendente: stazione della Metropolitana, stazione autobus e taxi, stazione carico e scarico merci, parcheggio macchine, parcheggio pulman e centro turistico.
  • Viabilità sotterranea
Poichè il piano sotterraneo di questa sistemazione (che comprende diversi piani ) è allo stsso livello della zona archeologica, il progetto ne ha preso spunto per alcune soluzioni molto attraenti: per es. il piano destinato all'accesso del pubblico alla Metropolitana e agli altri servizi, che è direttamente aperto sul Fòro Romano, o le zone delle antiche porte, a Nord (Porta ad Aquilonem) e a Sud (accanto al Centro Turistico) che verranno sistemate a verde.