BACK HOMEPAGE ARCHITETTURA PITTURA FILOSOFIA FONDAZIONE

X.1.1

immagine istituzionale della Fondazione - particolare de 'Il lavoro spirituale' opera di Vittorio Mazzucconi Fondazione
Vittorio Mazzucconi


English
Bookshop

Indice

Chi è Vittorio Mazzucconi
Informazioni
I vent'anni della Fondazione

Benvenuti alla Fondazione!

Un’opera al servizio dell’uomo

La Fondazione si basa sull'opera di Vittorio Mazzucconi, un grande architetto, artista e pensatore che ha dato un contributo a una nuova spiritualità per il nostro tempo.
Ma cosa si intende per spiritualità?
Il contrario del materialismo che oggi domina il mondo, ossia il recupero dell'anima che la scienza, la tecnologia e anche la cultura corrente hanno negato, così come hanno negato Dio. E' un necessario riequilibrio, conforme a un'armonia naturale il cui abbandono è oggi causa della crisi dell'uomo e

della distruzione del mondo. Non c'è nulla di confessionale nell'idea di una nuova spiritualità ma, al contrario, la consapevolezza dell'uomo che riconosce il senso profondo della vita, non nelle forme di una o dell'altra religione ma in sé stesso, in ogni altra creatura e in ogni cosa..


Quale opera?

La vera opera è quella che si compie lavorando in primo luogo su sé stessi, al fine di realizzare tale riconoscimento, e portandone i frutti in ogni campo dell'attività umana. Ecco i campi in cui ha lavorato Vittorio Mazzucconi, e il cui approfondimento fa quindi oggetto della mission della Fondazione:


La Città a immagine e somiglianza dell'uomo,
1967


LA CITTÀ


La metropoli del nostro tempo è un groviglio di problemi, formatisi nel corso di un'evoluzione sociale, economica, tecnologica, non solo della città ma del mondo, che ne accresce con una progressiva accelerazione la complessità. La strada di una loro ordinata soluzione rischia di interrompersi in una possibile catastrofe, provocata dall'implosione della civiltà contemporanea.
Occorre invece una vera e propria "rifondazione" della città, possibile solo se si opera un  rinnovamento interiore. Vittorio Mazzucconi sviluppa quindi un pensiero che, attingendo ad esso, guarda tanto alla storia quanto all'oggi e al domani, ma soprattutto a un'ideale "città dell'uomo", e ne delinea i principi, primo fra tutti quello dell'educazione dei giovani perché essi imparino a risolverne i problemi alla luce di una vera conoscenza.

Pubblicazioni:
  • La Città a immagine e somiglianza dell'uomo (Hoepli 1967),
  • La Città nascente (Dedalo 1985),
  • Il Lavoro spirituale (Moretti&Vitali 2010
Contributi critici



Edificio Av. Matignon 22, Parigi, 1975


L'ARCHITETTURA

L'architettura deve essere un'opera basata sull'equilibrio fra diversi fattori, ricca tanto di realismo quanto di immaginazione. Essa deve essere in armonia anche con la natura, con la storia, e soprattutto con l'anima, come lo è una vera arte e non una mera tecnologia. Un'armonia che Mazzucconi vive pienamente nei suoi progetti ma che è anche conscia della disarmonia di un mondo che è alle soglie della catastrofe. E' questa consapevolezza che ha ispirato opere come l'edificio 22, Avenue Matignon (Parigi) o le innumerevoli Arche che l'architetto ha instancabilmente proposto in tante città, fra cui l'Arca delle Halles (Parigi), l'Arche des Neiges(Cantal), la Nuova Agora (Atene), Das Schloss (Berlino), la Piramide del Palatino (Roma), l'Arca del Duomo (Milano).
In questi ultimi progetti si trova un'altra fondamentale idea: quella della piramide rovesciata, con cui viene espresso un profondo impulso al "rovesciamento" di una realtà basata sul materialismo, simile al cumulo di pietre di una piramide tradizionale, per proporre di fondarsi invece su un principio spirituale, che genera una nuova nascita e una nuova apertura. Un intento e un augurio per l'inizio di una nuova civiltà.

Pubblicazioni:
  • L'opera di architettura e pittura (Casa Husher 1989),
  • Il Lavoro spirituale (Moretti&Vitali 2010)
  • Catalogo architettura,
  • Riviste e altri libri consultabili in sede.
Contributi critici



L'aurora interiore, 1977


LA PITTURA

Un impegno in difesa di un concetto di arte diverso da quello oggi imperante: un'arte che sia espressione dell'anima e non di teorie, mode, ambizioni, mercato. Arte come meditazione sulla vita e non come esercizio puramente mentale o, troppo spesso, come falsità, esteriorità o mera provocazione. Arte insomma come è sempre stata e come oggi riesce solo raramente ad essere, nonostante il grande valore di tanti uomini e di tante idee, a causa della drammatica evoluzione del mondo.
Per Vittorio Mazzucconi essa è la registrazione di un cammino interiore, che prende inizio dall'oscurità dell'ombra, propria della condizione umana, procede verso la luce: una luce interiore che si apre in noi come un'alba. Il solo soggetto della sua pittura è l'anima, nella sua eterna vicenda di vita, amore, dolore e morte. Ne è costante ispirazione e personificazione la donna, con le molteplici esperienze che vengono interpretate dal pittore come altrettante forme della bellezza, della fecondità, del senso della vita, fino a una sublimazione con cui l'anima, grazie all'amore, diviene conscia della sua divinità.



Vittorio Mazzucconi, 1994


LA FILOSOFIA


Da quando questo precetto è stato scritto all'entrata del Santuario di Delfo, l'uomo si è interrogato sul suo significato. Esso può essere esplorato su diversi piani, da quello delle nostre caratteristiche personali di cui ognuno può cercare di rendersi conto, a quello più alto di cosa significa essere un uomo. Vuol dire chiedersi: chi è l'uomo? Chi sono io? La risposta che abbiamo cercato non può che aprire altre questioni ancor più profonde, poiché la ricerca di sé è un campo infinito. C'è poi un significato più alto ancora di quello dell'essere uomo, ed è di scoprire in sé “il tesoro degli Dei” che è celato in noi. Il rivelarlo è la vera conoscenza.

Pubblicazioni:
  • Il Convivio (Moretti&Vitali 2012, Mimesis 2012-2015)
    • Parlando con Benedetto,
    • Il Lavoro spirituale,
    • Arte e Psiche,
    • Sentimento e ragione,
    • Conosci te stesso,
    • Conoscenza e amore,
    • Coscienza,
    • Armonia,
    • Il Corpo e l'anima,
    • Essere ed esistere.
  • Orientarsi (Il Luogo della Cascata 2014-2017)
    • Il Viaggio,
    • Il Ritorno a sé stesso,
    • Lo Specchio interiore,
    • L'Amico segreto,
    • La Sorgente e la stella,
    • Chi sono?
Contributi critici