BACK HOMEPAGE ARCHITETTURA PITTURA FILOSOFIA FONDAZIONE

X.4.1.6


Regolamento dei Concorsi (estratto)  
 

Aspetti giuridici

La Fondazione Vittorio Mazzucconi, che bandisce i Concorsi, non ha fini di lucro. Essa non dispone delle aree che fanno oggetto del Concorso di architettura, nè ha alcun potere per farne realizzare i progetti. Il Museo di Arte Contemporanea menzionato nel bando di Concorso è solo un progetto e non una reale Istituzione.
Tutte le opere rimangono di proprietà dei loro autori.
La Fondazione si riserva il diritto di applicare al Bando di Concorso le modifiche che riterrà opportune.

Giuria

La Giuria sarà costituita da due gruppi di lavoro, ognuno dei quali con il 50% dei voti:
-    Un primo gruppo, costituito dal Comitato Culturale della
     Fondazione, che inviterà a farne parte anche personalità
     internazionali della cultura e rappresentanti delle Istituzioni.
-    Un secondo gruppo, formato dagli stessi partecipanti al concorso
     o dai loro rappresentanti, secondo modalità da stabilire, in modo
     da permettere un vero e democratico confronto.
 Lingue del Workshop: italiano e inglese.

Premiazione

La Giuria stabilirà delle graduatorie, una per ogni Concorso, fra le opere presentate, attribuendo dei riconoscimenti di merito che non hanno però un corrispettivo in denaro.

  • 1°, 2°, 3 premio
  • 10 menzioni

    Per ogni Concorso, la Fondazione organizza, nelle sue sale o in altri spazi:

  • una mostra personale a ognuno dei tre artisti vincenti
  • una collettiva ai 10 artisti menzionati
  • la proiezione dei video
  • la presentazione dei saggi di critica d'arte.

    La Fondazione sarà inoltre ben lieta di attivarsi perché degli eventuali Sponsors finanzino dei premi acquisto e la pubblicazione dei saggi.

    Corso di Architettura e Urbanistica

    Esso verterà sulla stessa tematica della Cittadella e sarà aperto agli studenti e ai neo- laureati.
    I lavori dei partecipanti saranno presentati al pubblico come gli altri, ma fuori Concorso.

  •